Il correttore per occhiaie e imperfezioni 

Ci siamo svegliati carichi di entusiasmo, ma quelle terribili occhiaie che circondano gli occhi ci fanno sentire stanchi e malati, gettando un’ombra oscura sulla nostra giornata? Vediamo un brufolo lievitare sotto il nostro sguardo disperato diventando enorme? Magari è solo suggestione, ma per stare bene dobbiamo vederci bene quindi corriamo subito ai ripari con il correttore.

Strumento essenziale per donne e uomini di ogni età, giovani e anziani, il correttore viso nasconde efficacemente macchie della pelle, occhiaie, brufoli e altre imperfezioni, sempre che lo sappia usare nel modo giusto. In caso contrario si corre il rischio di far risaltare il difetto, invece di nasconderlo. 

Ruota dei Colori
Vediamo il colore complementare per scegliere il correttore

Quale correttore scegliere?

Quale correttore scelgo per le occhiaie? E per i brufoli? Semplice: per stare sul sicuro compro un correttore di tonalità simile alla pelle del viso così è più naturale. Risposta sbagliata!

Secondo una diffusa teoria, il colore del correttore deve, infatti, essere l’opposto (complementare) nella ruota cromatica di quello del problema su cui si interviene. Il giallo è il colore complementare del viola, il rosso del verde e il blu con l’arancione. 

Ad esempio, se le occhiaie sono di colore blu sarà necessario un correttore arancione e se tendono al violaceo guardiamo in direzione delle tonalità del giallo. Ovviamente dipende anche dal colore della pelle, ma in generale per coprire occhiaie e borse possiamo usare correttori gialli o arancioni. Poi, come per ogni prodotto di profumeria, dovete testare diverse intensità di colore per trovare la più adatta al vostro incarnato. In questo caso partendo dalle tonalità gialle se avete la pelle chiara, mentre le arancioni sono indicate per la pelle più scura.

Quale correttore per i brufoli arrossati? Se avete capito il trucco risponderete verde che per l’appunto è l’opposto del rosso quindi perfetto anche per le macchie rosse.

Continuando con i colori complementari, sceglieremo il correttore viola per coprire macchie gialle. Le tonalità pesca, invece, sono indicate per le imperfezioni blu o verdi. Queste le linee guida generali, poi dovete provare i correttori, se possibile alla luce naturale del sole in modo avere un risultato più veritiero.

E per le piccole macchie scure della pelle? In questo caso si può scegliere un correttore simile al colore della propria pelle, ma di un tono più chiaro. Potete usarne una piccola quantità solo sulla macchia, aiutandovi con un pennellino o direttamente con le dita (prima è sempre meglio frizionare fra loro le mani per scaldarle). In ogni caso restate sul punto da coprire facendo ben aderire il correttore con una leggera pressione ed evitando di spargerlo in altre zone del viso sulle quali rischierebbe di risaltare.

Come applicare il correttore per le occhiaie?

Abbiamo capito che per coprire le occhiaie serve un colore giallo/arancione: ma come si applica il correttore per le occhiaie? 

  • Il modo più semplice è disegnare un triangolo che parte dai lati dell’occhio e termina con il vertice sulla guancia. Ovviamente il tutto con grande delicatezza e riscaldando gli anulari (che di solito sono le dita più morbide) prima di picchiettare dolcemente il correttore.
  • Se preferite usare il pennellino sceglietene uno piatto, con le setole fitte e squadrato. Un pennello simile ci aiuta a essere precisi, concentrando il correttore dove necessario.
  • Non esagerate con la quantità (…si può sempre aggiungere) e concentratevi soprattutto dove l’occhiaia appare più scura poi sfumate, sempre picchiettando delicatamente.
  • Potete, infine, tamponare con una velina per rimuovere l’eventuale correttore in eccesso. 

E’ meglio il correttore fluido o in stick?

IL CORRETTORE STICK COPRENTE

  • è molto coprente
  • è pratico da portare con se’, ha la forma simile a quella di un rossetto
  • è abbastanza semplice da applicare anche con le dita
  • ha una texture densa che non lo rende particolarmente adatto nelle zone più vicine agli occhi, soprattutto se sono segnate dal passare degli anni
  • va scelto con attenzione in caso di pelle secca

IL CORRETTORE FLUIDO EFFETTO NATURALE

  • è mediamente coprente, meno di quello in stick
  • è semplice da applicare, una sorta di fondotinta un poco più denso
  • è adatto ai diversi tipi di pelle
  • l’effetto è naturale

Se l’imperfezione è piccola, possiamo provare a nasconderla con il concealer, il correttore liquido. Questo cosmetico ha una tonalità simile a quella della nostra pelle, quindi un minore potere di nascondere completamente il problema. Possiamo, ad esempio, applicare il concealer su un piccolo brufolo non più arrossato o su occhiaie davvero leggerissime. Ovviamente in tutti casi è fondamentale sfumare con cura per un effetto naturale. 

Il correttore in stick, invece, consente di sfruttare maggiormente la teoria dei colori complementari per un effetto visivo che nasconde l’imperfezione. Ovviamente un correttore giallo o viola richiede un’attenta applicazione per coprirlo in modo completo e il più naturale possibile. 

Come applicare il correttore giallo?

In caso di occhiaie viola/blu usando un concealer di tonalità simile a quella della nostra pelle rischieremmo un risultato grigiastro spento. Il blu o il viola emergerebbero superando la copertura non adatta al problema. E’ decisamente meglio un correttore giallo/arancione e non bisogna temere la riga di colore vivido sotto l’occhio: si nasconde facilmente con un po’ di pratica.

  1. Applichiamo una piccolissima quantità di prodotto solo sull’occhiaia, facendo attenzione a non eccedere. Possiamo usare un pennellino piatto oppure direttamente le dita tamponando, non strisciando il correttore. 
  2. Applichiamo un leggero strato di fondotinta o, se preferiamo, usiamo un correttore di colore simile a quello della nostra pelle.
  3. Fissiamo con il primer o con un velo di cipria. 

A cosa serve il correttore viola?

La prima volta che abbiamo visto una palette dei correttori è probabile che ci siamo chiesti: come si usa il correttore lilla? In effetti può sembrare una scelta originale, visto che non si mimetizza facilmente con la nostra pelle, ma è davvero utile se si comprende come usarlo.

Il correttore viola è ottimo per contrastare il colorito spento, tendente al giallognolo e non proprio piacevole da vedere. Purtroppo capita di avere la pelle del viso spenta, con tonalità che virano al giallo o al grigio, l’opposto di un aspetto salutare e tonico. In questi casi va indagata l’origine del problema per far rifiorire viso e collo, ma nell’immediato possiamo usare il correttore lilla così da ravvivare l’incarnato.

  1. Applichiamo pochissimo correttore viola nei punti più spenti del viso, aiutandoci con un pennello piccolo e piatto, con una spugnetta oppure con le dita.
  2. Sfumiamo il prodotto. 
  3. Applichiamo il fondotinta per dare omogeneità, poi fissiamo il trucco viso. 

Usare il correttore sulle sopracciglia 

Alla parola correttore pensiamo immediatamente a borse e occhiaie, ma il cosmetico che già ci salva in tante occasioni è parecchio versatile. Possiamo applicarlo solo sotto l’occhio così come sopra l’occhio…

Volete nascondere le sopracciglia? Prima di decolorarle, con effetti di lungo periodo, potreste provare a rendere quasi invisibili grazie al correttore. 

Le sopracciglia alle volte vengono sottovalutate, ma il loro aspetto può trasformare il viso e soprattutto lo sguardo. Lasciandole crescere belle folte o eliminando i peli per renderle sottilissime incidiamo sull’armonia del viso in modo rilevante e, prima di trasformazioni radicali, possiamo vedere un’anteprima usando il correttore.

Innanzitutto pettiniamo le sopracciglia verso l’alto e l’esterno. Applichiamo poi il correttore, rifinendo con un velo di cipria trasparente per fissare il trucco. In questo modo possiamo anche stupire con un look originalissimo in una serata speciale, giocando con la moda. E’ sufficiente lo struccante per cancellare l’effetto sorprendente ed essere pronti per un altro make-up da effetto wow. 

I correttori si rivelano, inoltre, utili per sistemare e definire le sopracciglia. Ad esempio possiamo facilmente alzare l’arco sopraccigliare che tende a scendere verso il basso col passare degli anni. 

Il correttore per uomo

Oramai molti marchi della cosmetica sono diventati genderless, hanno superato ogni vecchia barriera legata al genere. Per molti uomini l’utilizzo di creme e di prodotti di make-up è un’abitudine consolidata, mentre per altri resiste ancora qualche remora.

D’altronde occhiaie e brufoli sono comuni anche tra ragazzi e signori che, di conseguenza, hanno necessità di prodotti specifici per apparire al meglio, in salute e felici. Le ombre nere che spengono lo sguardo fanno apparire in cattiva forma tutti, a prescindere dal genere, e urge una soluzione. 

Anche gli uomini possono usare tranquillamente il correttore e alcuni cosmetici sono più adatti di altri. In questo caso la scelta del colore è determinante per ridurre la necessità di sfumare con altri cosmetici. Non bisogna, infatti, commettere l’errore di lasciare uno stacco tra il correttore e la pelle che metterebbe ancora più in evidenza l’imperfezione.

Per applicare rapidamente il correttore possiamo seguire questo metodo.

  1. Applichiamo pochissimo prodotto partendo dall’angolo interno dell’occhio e spostandoci verso l’esterno stendendolo con un polpastrello. 
  2. Picchiettiamo delicatamente così da favorire l’assorbimento del correttore e aumentarne la tenuta. 
  3. Volendo possiamo usare pennellini e spugnette, la cosa fondamentale da ricordare è sempre quella di usare pochissimo correttore.
  4. Per evitare di esagerare con le quantità possiamo anche fare un passaggio intermedio, quando usiamo il correttore liquido. Mettiamo una goccia di correttore sul dorso della mano e preleviamolo da lì, invece che direttamente dal tubetto, così da dosare meglio la quantità.