Quale shampoo scegliere?

Shampoo Solido

I cosmetici solidi vanno di gran moda, anche in virtù degli ingredienti naturali e delle confezioni amiche dell’ambiente. Si torna alle origini, a un pezzo di sapone e di shampoo con il quale detergere corpo e capelli, ma ovviamente si tratta di prodotti nati da lunghe ricerche per farci risplendere. Lo shampoo solido è molto pratico: è sufficiente bagnarlo e usarne la schiuma per lavare normalmente il cuoio capelluto. 

I vantaggi sono la lunga durata e il minor impatto ambientale sia per quanto concerne il trasporto sia per le confezioni riciclabili. Inoltre, lo shampoo solido è molto di frequente prodotto con ingredienti biologici di origine naturale. 

A proposito di packaging ecologico, meritano poi particolare attenzione anche gli shampoo alla spina che riducono in maniera davvero importante i rifiuti. 

Shampoo Secco

Se lo shampoo solido è del tutto simile nell’utilizzo allo shampoo tradizionale, quello secco è fondamentalmente diverso. Lo shampoo secco non prevede l’impiego di acqua, semplicemente si applica sui capelli il prodotto che assorbe il sebo e il sudore. Non lava i capelli, però li ravviva e li profuma, una valida soluzione in caso di emergenza. 

Purtroppo alcuni shampoo a secco lasciano dei residui bianchi, pertanto al momento dell’acquisto bisogna fare attenzione a questa  caratteristica, in particolare se si hanno i capelli scuri.

Shampoo Seboregolatore 

Il cuoio capelluto produce naturalmente il sebo che protegge i capelli da batteri e altri aggressori esterni come freddo, raggi UV, inquinamento, polvere etc.. Oltre a questo effetto barriera, il sebo mantiene anche idratati i capelli, rendendoli impermeabili. Già da questa premessa comprendiamo quanto il sebo sia essenziale per avere capelli sani e forti, tuttavia, l’eccessiva produzione causa problemi. L’iperseborrea ha molte cause e diverse soluzioni, tra le quali l’uso di uno specifico shampoo seboregolatore. 

Gli shampoo seboregolatori possono intervenire sulla produzione di sebo cercando di ridurla grazie a sostanze astringenti. Altri shampoo contro i capelli grassi, invece, rilasciano sostanze che assorbono l’eccesso di sebo continuando ad avere effetto anche dopo il lavaggio. 

Shampoo Personalizzato

Quale è lo shampoo migliore? La risposta non c’è. Non esiste uno shampoo migliore in assoluto dal momento che siamo tutti diversi e anche per questo sono nati gli shampoo personalizzati. Numerose aziende offrono la possibilità di crearsi shampoo, balsami, creme, tinte etc…su misura dei propri capelli. E’ sufficiente rispondere ad alcune domande anche online per ricevere un cosmetico realizzato su misura. 

La spazzola per il cuoio capelluto

La salute e la bellezza della chioma parte dalle radici, pertanto dobbiamo prenderci cura del cuoio capelluto, altrimenti i prodotti per capelli rischiano di avere un effetto limitato. Creiamo un buon terreno per la crescita dei nostri capelli che, in questo modo, saranno folti e lucenti in modo naturale. 

Proprio come detergiamo ed esfoliamo viso e corpo, dobbiamo pensare a una pulizia profonda della testa e arriva in nostro soccorso una spazzolina che costa pochi euro, ma vale davvero tanto. E’ una spazzola in silicone studiata per pulire, esfoliare e massaggiare il cuoio capelluto mentre siamo sotto la doccia o nella vasca da bagno.

E’ adatta ovviamente a donne e uomini e a tutte le lunghezze, anzi coloro che hanno i capelli più corti dovrebbero prestare ancora maggiore attenzione alla pelle della testa maggiormente esposta. Senza i capelli a fare da barriera i raggi solari, infatti, arrivano direttamente al cuoio capelluto che risente anche dell’inquinamento atmosferico.

Tante ottime ragioni per esfoliare, eliminare le cellule morte così da favorire il ricambio e rimuovere il sebo in eccesso con una rapida spazzolata della testa. Operazione peraltro piacevolmente rilassante: le nostra testa si merita un bel massaggio considerando quanto la impegniamo e non dimentichiamo il collo che spesso è contratto a fine giornata. 

Per uno scrub del cuoio capelluto possiamo anche usare prodotti appositi, studiati per pulire in profondità rimuovendo sporco, sebo e residui di cosmetici utilizzati per la bellezza dei capelli. Un altro aspetto molto importante: dopo l’esfoliazione la pelle è pronta per assorbire al meglio i prodotti che di conseguenza risultano più efficaci per pulire, proteggere e rendere splendenti i capelli. 

Come usare il balsamo?

Il balsamo serve davvero?

Sì, il balsamo serve davvero per finalità estetiche, ma dobbiamo ammettere che tutti vogliamo avere capelli belli, morbidi e folti. Non deterge il cuoio capelluto come lo shampoo, però migliora il capello all’esterno. Il conditioner rende i capelli decisamente più facili da pettinare, riducendo il rischio che si spezzino. Il balsamo, inoltre, rende le chiome più lucenti e protegge il colore allungando la durata delle tinture. Non dimentichiamo gli elementi nutritivi presenti nei balsami per capelli che sono  anche utili nel proteggerli dal calore di phon e piastre. 

Il balsamo unge i capelli? 

Evitate di applicare il balsamo sul cuoio capelluto, usandolo solo sulle lunghezze (senza toccare le radici) e con particolare attenzione alle punte. Fate attenzione anche a non esagerare con la quantità e al risciacquo. Il balsamo potrebbe, infatti, trarci in inganno dal momento che non è schiumoso come la maggior parte degli shampoo. Pur non vedendo la schiuma ricordiamoci di risciacquare abbondantemente, magari concludendo con un getto di acqua fredda. 

Se andate di fretta ricordate che esiste il balsamo senza posa che agisce rapidamente e si può risciacquare subito. Abbiamo, inoltre, a disposizione balsami senza risciacquo, trattamenti in formato spray che aiutano ad ammorbidire e districare i capelli in modo da non correre il rischio di spezzarli mentre gli asciughiamo.

Cos’è il Balsamo Lamellare?

A proposito di prodotti per capelli che in pochissimo tempo danno grandi risultati, dobbiamo citare il balsamo lamellare.

Si tratta di innovative formule pensate per avvolgere i capelli formando una particolare struttura. Le microscopiche particelle di questi balsami di ultima generazione si posizionano, infatti, in modo da formare delle lamelle che rivestono il capello. Vanno a riempire i “buchini” dei capelli rovinati, così da renderne la superficie omogenea e resistente. Si rivelano molto utili anche per eliminare l’effetto crespo che affligge donne e uomini dalla chioma difficile da gestire e dal colore spento.

I balsami lamellari, inoltre, proteggono i capelli con una guaina speciale e sappiamo quanto sia importante rafforzarne il rivestimento prima di asciugarli, stirarli, arricciarli etc…

Il tutto con un effetto ultrarapido, dal momento che molti balsami lamellari non richiedono una particolare posa. E’ sufficiente massaggiarli sui capelli per breve tempo e sciacquare normalmente, senza aspettare alcuni minuti che a volte sembrano eterni. 

Il cowash: solo il balsamo

Cowash è l’abbreviazione di “Conditioner Only WASH”, lavarsi con soltanto il balsamo, evitando di usare lo shampoo. Il balsamo è più delicato rispetto allo shampoo, che fra l’altro contiene solfati risultando eccessivamente aggressivo in caso di lavaggi frequenti o di particolari tipi di capelli.

Il cowashing può essere particolarmente utile in caso di capelli sfibrati, secchi, stressati, sottili e facili a spezzarsi. Il solo balsamo aiuta a ripristinare la giusta idratazione sia in caso di capelli lisci che ricci. 

L’idea è interessante e, infatti, diverse aziende hanno realizzato specifici balsami per cowash prodotti che lavano per bene i capelli senza la necessità dello shampoo.

Un solo prodotto semplifica la vita, rende più rapido il lavaggio dei capelli. Dobbiamo però ricordare che il conditioner non è schiumoso, è più simile a una crema. Anche se non vediamo la schiuma, risciacquiamo generosamente per eliminare tutti i residui. 

Quando usare balsamo e maschera per capelli?

E’ meglio usare la maschera o il balsamo? Si tratta di due prodotti diversi, da alternare per avere capelli belli e nutriti. In particolare la maschera nutre i nostri capelli in profondità, mentre il balsamo ne migliora l’esterno. Per una folta chioma i capelli è consigliabile occuparsi di ogni aspetto, pertanto possiamo vederli come nostri alleati che si integrano alla perfezione.

Anche l’utilizzo è diverso. Molte maschere per capelli vanno, infatti, applicate prima dello shampoo, lasciandole agire il tempo di posa necessario per farle assorbire perfettamente. E’ pertanto consigliabile bagnare i capelli e tamponarli, applicare la maschera e attendere prima del normale shampoo. 

Ovviamente possiamo preferire una maschera da usare dopo lo shampoo. In questo caso attenderemo il tempo di posa indicato prima di risciacquare abbondantemente, dal momento che spesso le maschere sono piuttosto corpose. Per completare l’opera, dovremmo applicare il balsamo, visto che ha funzioni diverse, ugualmente importanti per la bellezza e la salute dei capelli. 

Come profumare i capelli

Abbiamo lavato, nutrito e rinforzato i capelli, ora non resta che l’ultimo tocco: il profumo. Avere capelli morbidi e profumati nei quali è sempre un piacere affondare il naso e accarezzarli è un desiderio comune e non mancano le soluzioni per essere avvolti da una nuvola che risveglia l’olfatto. 

La soluzione più semplice è quella di spruzzare qualche goccia del nostro olio essenziale preferito sulla spazzola così da raggiungere tutte le ciocche. Possiamo ovviamente spruzzarlo direttamente sui capelli, facendo attenzione a profumare anche quelli più nascosti. 

Abbiamo, inoltre, a disposizione profumi per capelli. D’altronde sono così importanti per la nostra bellezza che l’hair care pensa proprio a tutto, dalla salute delle radici alla profumazione della chioma. 

Possiamo scegliere un profumo per capelli floreale che riesce nell’impresa di eliminare i cattivi odori. Fumo di sigaretta, smog, puzza di fritto etc…impestano i nostri capelli che si rivelano davvero efficienti nell’assorbire ogni odori, buono o cattivo che sia. Purtroppo a fine giornata i capelli rischiano di puzzare, diventando fonte di imbarazzo piuttosto che di complimenti. Un buon profumo può darci la sicurezza di avere sempre capelli puliti e in ordine, anche dopo una giornata di corsa tra tanti cattivi odori.