Come è fatta l’unghia?

  1. La lamina ungueale, o più semplicemente dell’unghia, è la parte che attira maggiormente la nostra attenzione. Si tratta, infatti, della superficie che coloriamo con gli smalti, tagliamo e limiamo. In altre parole, la lamina è la frontwoman di una squadra con tanti componenti. La lamina dell’unghia è composta da cheratina e non presenta vasi sanguigni, in breve non è “viva” e non necessita di respirare.
  2. La matrice è l’origine, la fonte della cheratina. Non è visibile a occhio nudo dall’esterno, ma ammiriamo costantemente le sue creazioni, ovvero le lamine che spuntano grazie al processo di cheratizzazione. La matrice determina, quindi, anche la dimensione e lo spessore delle unghie che tendenzialmente oscilla tra 0,5 e 0,7 millimetri, ma ci sono parecchie differenze individuali.
  3. Il letto dell’unghia è la parte viva, a differenza della lamina ungueale. E’ la superficie di pelle su cui si trova la lamina (composta di cheratina) pertanto è ricco di vasi sanguigni e nervi. E’ per questa ragione che vediamo la pelle di colore rosato al di sotto dell’unghia, o per meglio dire, della lamina dell’unghia.
  4. Le pieghe delle unghie sono formate, in parole semplici, dalla pelle che circonda la lamina. Troviamo la piega ungueale prossimale alla base dell’unghia e quelle laterali a destra e a sinistra. Questa pelle che si ispessisce forma le tanto celebri cuticole che vederemo di seguito come gestire per avere unghie curate, evitando traumi e sanguinamenti.

Consigli per avere unghie forti, belli e lunghe.

1. Idrata le unghie e cura le cuticole

Ricordati di usare la crema su tutte le mani, senza dimenticare le dita e in particolare massaggia le cuticole. Le pellicine antiestetiche sono in effetti un problema per molti, ma possiamo tenerle sotto controllo.

Usando con costanza prodotti specifici oppure oli naturali, le pellicine diventeranno più morbide e una di queste magiche soluzioni è nelle nostre cucine: l’olio di oliva. Un super nutriente assolutamente naturale che renderà morbide le cuticole, sempre che ci ricordiamo di applicarlo massaggiando bene le unghie almeno una volta la giorno.

Per eliminare le cuticole potremmo poi immergere le mani in acqua tiepida il tempo necessario per ammorbidire la pelle attorno alle unghie. Poi applichiamo un prodotto specifico per le pellicine massaggiando e lasciando agire. Con un bastoncino di legno d’arancio iniziamo a operare molto dolcemente sulle cuticole. Con l’estremità piatta del bastoncino spingiamo la cuticola verso la base dell’unghia, mentre con la punta sistemiamo il profilo.

In alternativa possiamo scegliere una dry manicure (o manicure russa) che, come si deduce dal nome, non prevede acqua e oli per ammorbidire la pelle attorno all’unghia. La manicure a secco preferisce, infatti, una particolare fresa per sistemare le cuticole rimuovendo le parti in eccesso con grande precisione. Si tratta però di un’operazione da riservare a onicotecnici.

2. Attenzione alla lima!

Piano con la lima: il movimento deve accarezzare l’unghia e sempre nella stessa direzione. Per accorciarle meglio, invece, usare forbicine o tronchesini che operano un taglio netto. La scelta però è soggettiva e dipende anche dalla manualità di ciascuno.

Ci sono poi diverse lime da usare. La lima a forma di banana è utile per delineare i margini arrotondati, mentre quella dritta per unghie squadrate e quella a mezzaluna è la combinazione di entrambe avendo un lato dritto e uno incurvato.

Molto importanti per la manicure anche la lima levigante e quella lucidante che rendono più liscia e omogenea l’unghia. In questo modo l’aspetto è curato e lo smalto aderisce in maniera uniforme resistendo più a lungo.

3. La forma migliore dell’unghia

Per far crescere unghie sane e belle è importantissima la forma. Non esiste una soluzione migliore universalmente, ma ogni persona deve trovare la forma e la lunghezza più in linea con la struttura naturale dell’unghia e con lo stile di vita.

Le unghie hanno forme molto diverse fra loro e una perfetta manicure dovrebbe essere in armonia con la struttura naturale per risultare più gestibile. 

4. Usa i guanti per far crescere le unghie

I detersivi possono avere effetti davvero rovinosi sulle unghie e lo stesso vale per l’umidità. E’ un grave errore tenere le mani a bagno senza protezione e se poi aggiungiamo la presenza di detersivi si tratta di un attentato alla salute delle nostre dita. L’ideale sarebbe indossare guanti in cotone e sopra a essi guanti in plastica per proteggere mani e unghie. Ovviamente i guanti servirebbero pure quando spostiamo mobili, lavoriamo in giardino etc…Per pigrizia spesso non li indossiamo, ma un’unghia spezzata è proprio bruttina!

Anche il freddo è nemico di mani e unghie, quindi non dimentichiamo mai di indossare i guanti e in inverno prestiamo ancora maggiori attenzioni a nutrire le mani con le creme e le maschere.

4. Lo smalto rinforzante serve?

Lo smalto rinforzante non interviene propriamente sulla struttura dell’unghia e non ne velocizza la crescita. E’ utile piuttosto per proteggere l’unghia, fungere da ulteriore barriera rispetto ai pericoli esterni. Lo smalto rinforzante è simile a uno smalto comunemente usato per la nail art, ma possiamo preferirne anche una versione gel. Per una soluzione super naturale possiamo, inoltre, optare per l’olio di ricino che contribuisce a fortificare le unghie (oltre che ciglia e sopracciglia).

5. Le Maschere per le Unghie

Magari usiamo con regolarità maschere per il viso, i piedi e le mani, ma dimentichiamo le unghie, che pure sono delicate. Il discorso vale per donne e uomini: le mani poco curate lasciano davvero un’impressione spiacevole!

Possiamo scegliere fra diverse maschere per unghie, ad esempio guanti che nutrono contemporaneamente mani e unghie o dieci simpatici cappucci da indossare solo sulle dita.

Una maschera per unghie fai da te

Per una soluzione a chilometri zero prepariamo una maschera nutriente con gli ingredienti facilmente reperibili nella nostra cucina. Abbiamo già menzionato l’olio di oliva e le sue molteplici proprietà benefiche. Aggiungiamo qualche goccia di miele ed ecco una maschera molto nutriente e completamente naturale per le unghie. Dopo una ventina di minuti di posa possiamo lavare le mani e ammirare le nostre mani. 

Se aggiungiamo all’olio di oliva e al miele un poco di bicarbonato otterremo poi una crema che svolge anche una funzione di scrub, rimuovendo le cellule morte e levigando le unghie.

Perchè le unghie si sfaldano?

Vediamo una punta che si solleva leggermente e comprendiamo il destino della sfortunata unghia. Se agiamo subito con un trattamento rinforzante possiamo contenere il danno, ma c’è il problema dello smalto…Ma perchè si verifica l’onicoschizia lamellina (o più semplicemente lo sfaldamento)?

Le cause possono essere diverse.

  • Trauma alle unghie che, dovremmo ricordarlo tutti, non sono degli arnesi in acciaio.
  • Detersivi per pulire o detergenti per le mani troppo aggressivi, ma anche acetone e smalto di dubbia qualità possono aver causato danni.
  • Dieta non equilibrata, in particolare povera di calcio, ferro e zinco e di vitamine A, C, E, H.
  • Assunzione di alcuni farmaci.
  • Invecchiamento che rende le unghie più fragili.
  • Problemi di salute.

Come rinforzare le unghie?

  • La dieta sana ed equilibrata è un consiglio onnipresente, ma ciò è inevitabile data l’importanza dell’alimentazione. Allora spazio a latte e latticini, legumi, crostacei, salmone, frutta arancione e verdure a foglia verde.
  • Bere tanta acqua per idratare il corpo fino alle punta delle dita e usare sempre creme idratanti per mani e unghie. Non dimenticare le maschere, comprate in profumeria o preparate in casa.
  • Non mangiare unghie e cuticole, per questioni di salute, prima ancora che di bellezza.
  • Mantenere le unghie in ordine, tagliandole e limandole con frequenza in modo da evitare scheggiature che le indebolirebbero. Ricordarsi sempre di applicare un rinforzante, magari in gel o gocce se non si vuole proprio usare lo smalto trasparente.
  • Usare i guanti per proteggere le unghie e le mani da detersivi, agenti chimici,  freddo e umidità.

Come far crescere le unghie rapidamente?

Perché non mi crescono le unghie? E’una domanda molto comune, tutti vorremmo avere splendide unghie forti e lunghe, ma occorre pazientare. La crescita è, infatti, piuttosto lenta, da mezzo millimetro a poco più di un millimetro alla settima.

Questo per quanto riguarda le mani: le unghie dei piedi sono ancora più lente! Crescono meno della metà di quelle delle mani, ma forse  ciò è positivo visto che semplifica la pedicure che approfondiremo in seguito. 

Per velocizzare la crescita delle unghie non ci sono creme miracolose o posizioni magiche, quanto piuttosto una routine di cura e una dieta equilibrata.Vediamo alcuni suggerimenti per avere unghie che crescono velocemente.

  1. La beauty routine delle unghie. Segui i suggerimenti per avere unghie forti e belle, ovvero applica sempre la crema idratante e ritaglia il tempo per una maschera mani e/o uno scrub almeno una volta alla settimana. Indossa i guanti per proteggerle da detersivi e altre sostanze pericolose, usa la lima correttamente e individua la forma e la lunghezza più adatte.
  2. L’olio di ricino è un alleato naturale per le unghie, possiamo applicarlo una o due volte al giorno con un massaggio per favorirne la penetrazione in profondità.
  3. Una dieta varia ed equilibrata favorisce anche la salute delle unghie e la loro crescita. Per quanto concerne, invece, gli integratori è sempre meglio un consiglio medico.

Le unghie invecchiano?

Anche le unghie si trasformano con il passare degli anni e in particolare tendono a calcificarsi, diventando di conseguenza sempre più dure e spesse, oltre che difficili da trattare. Sembra un paradosso: non è forse preferibile avere unghie dure? La risposta è no, se non sono ben idratate e se si sfaldano facilmente poichè la lamina ungueale diventa più fragile con il trascorrere del tempo.

Possiamo, però, agire per tempo, in primis seguendo una dieta equilibrata e adatta alla nostra età e alle trasformazioni che stiamo vivendo (ad esempio la menopausa). Con il passare degli anni diventa, inoltre, ancora più importante idratare costantemente le unghie di mani e piedi.

Unghie dei piedi belle e sane

Prendersi cura delle unghie dei piedi è fondamentale per la bellezza, ma anche per la salute. Purtroppo, infatti, i piedi possono essere vittime di micosi, calli, duroni e tanti altri problemi che potremmo prevenire prestando attenzione alle nostre estremità più nascoste rispetto alle curatissime mani. Eppure i piedi sono il nostro appoggio fisico e simbolico, se camminiamo in modo stabile ci sentiamo più stabili in tutti i sensi, più centrati, e fatichiamo di meno. Per camminare bene dobbiamo, però, avere piedi in buona salute: con vesciche, calli, unghie incarnite etc…è difficile muoversi agilmente.

Come tagliare le unghie dei piedi?

  1. Controlla ogni settimana la lunghezza, se sono troppo lunghe rischiano di rompersi o di rompere calze e calzini! Ci sono, inoltre, aspetti igienici: è più semplice mantenere pulite le unghie corte. A proposito di pulizia, per evitare spiacevoli incidenti, come funghi, cattivi odori etc…, potremmo prendere la sana abitudine di spazzolare i piedi, in particolare le punte e sotto le dita. Sono sufficienti pochi secondi e un comune spazzolino per unghie per una pulizia profonda.
  2. Le unghie devono essere corte, ma non troppo! Evitiamo di tagliarle eccessivamente, manteniamole delle stessa lunghezza delle dita, così da non rischiare che si incarniscano.
  3. Se le unghie sono molto dure proviamo ad ammorbidirle prima di tagliarle. Possiamo massaggiare con oli naturali che abbiamo a portata di mano, ad esempio l’olio di oliva o di mandorla sono efficaci per nutrire e ammorbidire.
  4. Ognuno ha le proprie preferenze, però per le unghie spesse sarebbero consigliabili i tronchesini rispetto alle forbici. In questo modo il taglio è più netto e non si rischia di spezzarle.
  5. Non tagliamo gli angoli delle unghie, correndo pure il rischio di ferirci. Per perfezionare la pedicure possiamo usare una lima sistemando gli angoli, ma senza eccedere.
  6. Se vediamo che l’unghia si sta rovinando e sono comparse delle macchioline giallognole potrebbe trattarsi di micosi. Il problema è piuttosto comune e abbiamo a disposizione numerosi prodotti per liberarci dei fastidiosi funghi che attaccano le unghie.
  7. Un tocco di bellezza: sistemiamo le cuticole, piuttosto che tagliarle, proviamo ad abbassarle verso il piede. Innanzitutto usiamo un olio o un prodotto specifico per ammorbidire le pellicine poi con un bastoncino di legno d’arancio spingiamole delicatamente verso il basso.
  8. Prima di darci lo smalto rimuoviamo i prodotti che abbiamo usato per rendere più morbide le unghie. La superficie oleosa rischia, infatti, di non far aderire lo smalto rendendo difficile l’applicazione omogenea e comunque riducendone la durata.

Unghie moda 2022

Vediamo alcune tendenze contemporanee della nail art. Scopriamo il colore di smalto che va di moda nelle diverse stagioni dell’anno, ovviamente si tratta di spunti, di ispirazioni. Il look è personale e anche le mani sono molto diverse, ma in tutti i casi è necessario prendersi cura delle unghie che dicono molto di noi. 

  • Unghie Nude: le unghie a mandorla con lo smalto neutro non passano mai di moda, d’altronde sono eleganti e semplici da indossare. Già, anche le unghie vanno portate con stile, in misura ancora maggiore rispetto ai vestiti, considerando che le indossiamo 24 ore su 24. Un colore neutro si sposa alla perfezione con qualsiasi look, all’apparenza è essenziale, ma allo stesso tempo ricercato. Lo smalto nude è particolarmente adatto, inoltre, per i mesi di passaggio tra le stagioni, quando, ad esempio, i colori fluo dell’estate sono fuori tempo e quelli scuri dell’autunno sono in anticipo.
  • Unghie cangianti: lo smalto termico, che cambia colore in base alla temperatura delle mani è uno dei trend 2022…ed è anche un gioco divertente. Lo smalto si trasforma sotto i nostri occhi a seconda che ci laviamo le mani con acqua calda o fredda. Le tonalità si trasformano se ci togliamo i guanti, cambiano quando ci troviamo al mare o in montagna. Le sfumature sono vivide, naturali e abbiamo tanti smalti diversi in una sola boccetta.
  • Unghie glitterate: le unghie vogliono brillare, essere protagoniste del look. Possiamo usare smalti glitterati oppure applicare i brillantini sono sulle punte o esclusivamente alla base dell’unghia. Perchè non provare una french manicure in versione rock usando lo smalto glitterato? E uno smalto glitter multicolor che illumina anche le giornate più buie?
Una french manicure colorata