Herringbone highlights: i capelli grigi in risalto

Sembra trascorsa una vita da quando cercavamo il capello bianco da strappare con energia ed effettivamente il mondo è cambiato! Complice la pandemia che ha ridotto gli appuntamenti dal parrucchiere abbiamo iniziato a sfoggiare i capelli al naturale scoprendo che ci piacevano!

I capelli bianchi non sono più una rarità, anzi…A dire il vero gli uomini aveva già superato lo scoglio, mentre per le donne era diverso. Ora i capelli grigi sono glamour e non mancano soluzioni per renderli ancora più piacevoli. 

Dagli USA arrivano gli herringbone highlihts, letteralmente traducibile come “riflessi a spina di pesce”. Si tratta, infatti, di riflessi che si sviluppano in diagonale dal centro per esaltare la naturalezza dei ciuffi grigi. 

Questa soluzione è utile anche per il passaggio graduale dalla tinta alla quale magari siamo abituati al colore naturale. Le ciocche grigie e bianche si inseriscono armoniosamente in un mix di colori naturale, ma non scontato. 

Veri Pery: il colore dell’anno

Le persone più attente alla moda conoscono bene il Veri Pery, eletto colore del 2022 da Pantone. Per tutti gli altri ricordiamo che si tratta di un fantastico mix di viola e blu, con un poco di rosso, una sorta di pervinca viola molto intenso. 

L’abbiamo visto protagoniste delle sfilate, nelle vetrine dei negozi di abbigliamento e delle profumerie. In breve l’abbiamo sempre in testa, alcuni letteralmente. Il viola in tutte le sue sfumature è, infatti, un tendenza vincente che ha preso vita in primavera, ci accompagnerà per l’intera estate e ci donerà energia e vitalità in autunno/inverno. 

Dal melanzana al ciclamino, dal prugna all’iris non abbiamo che l’imbarazzo della scelta ovviamente in versione femminile e maschile. 

Il ramato: avvolte da fiamme di colore

Il rosso non manca mai e tra i preferiti del 2022 troviamo il ramato che, naturalmente, si declina in una miriade di tonalità a seconda dell’incarnato, del colore naturale e del gusto personale. La sola costante è la profondità della tinta che deve essere vivida e vibrante, dal primo all’ultimo giorno.

Ciò significa che all’incirca ogni mese dovremmo ravvivare le fiamme del fuoco che ci brucia dentro, avvolgendoci in riflessi super femminili. 

Tinta che si sposa alla perfezione con la pelle candida, l’unione può essere più complessa in caso di pelle olivastra, ma tutto è possibile. Si potrebbe, ad esempio, optare per la colorazione ramata limitandola ad alcune ciocche per un effetto più light. Oppure ci si potrebbe indirizzare verso un ramato scuro che smorza un po’ il rosso senza rinunciare alla forza della tinta. 

Milky Blond: biondo come il latte

“Un biondo in tazza grande macchiato con un po’ di latte” così potrebbe essere nato il biondo che va fortissimo in questa stagione calda. Un colore chiaro come il platino, ma più caldo, proprio come il latte denso e cremoso che ci nutre da sempre. 

E’ un colore che illumina il viso, anche grazie a riflessi color miele che fanno la differenza in fatto di profondità e intensità. Un biondo così chiaro non è però adatto a tutte. Partendo da una base scura bisogna prepararsi a un lungo trattamento, magari in più sedute. Se il professionista della colorazione è all’altezza del compito, il risultato ripaga comunque della fatica, facendoci brillare come il sole. 

Capelli underlayer: l’effetto sorpresa

Cambiare look è semplice come toccarsi i capelli. Immagina di spostare semplicemente una ciocca e vedere apparire un elegante blu, un viola intenso, un romantico rosa…

L’idea geniale si chiama underlying perché è nascosto, al di sotto del visibile, solo quando lo vogliamo noi possiamo mostrare la tinta speciale che solitamente è celata agli sguardi. Le ciocche sottostanti sono nascoste, a meno che non solleviamo i capelli soprastanti creando raffinate acconciature o essenziali code di cavallo.

In ogni caso l’effetto è davvero di grande impatto e il contrasto tra i due colori è un tocco di stile che non può passare inosservato. Possiamo scegliere un colore in armonia o in acceso contrasto, la tinta underlayer si adatta a tutti i look, a donne, uomini di ogni età.

Color block: una pennellata di colore

Immaginiamo il pittore che intinge il pennello per poi passarlo su una sola ciocca, sulle punte dei capelli, sulla nuca o dove lo guida la fantasia. In questo caso spunta una macchia di colore sui capelli naturali, non si stravolge il look, ma si rinnova con riflessi inediti.

Il color block sta bene a tutti, è così versatile che ogni persona può decidere come giocare con le tinte per capelli. Possiamo colorare le punte dei capelli con un tono simile al naturale per ravvivare il look, senza colpi di testa.

Possiamo, invece, azzardare tanto, colorando la parte destra in totale contrasto con la sinistra, una separazione netta che certamente colpisce. Tra due estremi troviamo un’infinità di combinazioni a cui ispirarci per un nuovo hair look.

Hair frosting: la schiaritura naturale

E’ particolarmente indicata per i capelli castani questa nuova rivisitazione del balayage dall’effetto piacevolmente naturale. Vediamo, infatti, apparire riflessi dorati che illuminano il viso evitando, però, contrasti marcati.

Il fatto che sia così naturale ci consente anche di usare questa particolare tecnica di hair contouring per sistemare alcuni piccoli difetti del viso, mettendo in luce alcune zone del volto e celandone altre, proprio come facciamo solitamente con il make-up.

L’hair frosting opta per la schiaritura con un tono più freddo rispetto al naturale, come si deduce dallo stesso nome, ma ovviamente sta a noi scegliere il colore più adatto, lasciandoci guidare anche dai consigli del parrucchiere di fiducia.

Mushroom blonde: il biondo fungo

Di che colore è un fungo? Difficile dirlo: è marrone, giallo, beige, argento, grigio…tanti colori insieme per un effetto rotondo, pieno di vita. Un colore naturalmente ricco di sfumature che viene portato dalla natura ai nostri capelli per donare profondità alle chiome bionde o castane. 

Il mushroom blonde prevede una base più scura, con il colore che si schiarisce sulle lunghezze e si fa decisamente più biondo sulle punte. Un mix tra biondo castano da regolare in base alle preferenze personali, prediligendo però i toni freddi. 

Strawberry blonde: il biondo fragola

Rosa, rosa e ancora rosa…ovunque ci voltiamo vediamo che il mondo della moda si è tinto di rosa e la tendenza dovrebbe proseguire anche in autunno inverno. Perché, allora, non colorare pure i capelli con una tinta biondo/ramata/pastello?

Un mix esplosivo, brillante, giovane, elegante e frizzante che dà una botta di vita ai capelli biondi, castani o rossi. 

Ovviamente l’hair stylist il colore con riflessi più o meno marcati per un risultato in linea con i gusti personali. Non si tratta, quindi, esclusivamente di un rosa intenso adatto ai giovani più eclettici, ma possiamo scegliere un delicato balayage dall’effetto più naturale.

Come far durare la tinta?

Dopo lunga riflessioni, prove colore, consigli di amici e parrucchiera finalmente abbiamo raggiunto il colore ideale, ma ora come mantenerlo? La bellezza è effimera, però ci sono alcuni accorgimenti utili per prolungare il colore dei capelli evitando la comparsa di riflessi improbabili.

La striscia arancione che appare sulla chioma castana o il rosso acceso che riemerge sui capelli neri non sono piacevoli, tuttavia, sono naturali. Lo possiamo vedere con i capelli bianchi che, talvolta, presentano sfumature gialline non propriamente belle da vedere, ma possiamo darci da fare per rendere le chiome candide e splendenti. Lo stesso vale per i capelli tinti dai quali emergono le sfumature con i lavaggi frequenti, l’esposizione al sole, all’inquinamento etc…

Per mantenere bello pieno il colore dei capelli dobbiamo usare la ruota dei colori che abbiamo già conosciuto nella scelta del correttore. Il principio è lo stesso: neutralizziamo un colore con il suo opposto.

Ad esempio, all’opposto dell’arancio troviamo il blu e, infatti, shampoo, balsamo e maschera per i capelli con i riflessi ramati contengono pigmenti blu (e anche le confezioni richiamano il blu). Allo stesso modo il verde neutralizza il suo opposto rosso e il viola contrasta il giallo che fa la sua comparsa sui capelli bianchi. 

Dopo avere fatto la tinta dovremmo, quindi, usare prodotti specifici per il nostro colore così da mantenerlo splendente come all’uscita dal parrucchiere.