Cos’è la lozione viso?

La lozione viso accompagna tonico e siero formando un trio che svolge importanti funzioni nel mantenere i nostri visi splendenti per l’intero giorno. E’ arrivata a noi dalla skin care coreana che sappiamo essere un must quando si parla di pelle luminosa e giovane.

La lozione si applica sulla pelle pulita dalla detersione mattutina e serale, preparando viso e collo all’arrivo della crema idratante e degli altri eventuali trattamenti. Tra i principali effetti benefici delle lozioni per il viso troviamo, infatti, l’idratazione profonda, la capacità di illuminare l’incarnato, la funzione di barriera verso le aggressioni esterne e la distensione dei tratti, magari un po’ segnati a metà giornata dallo stress. 

Ci sono, inoltre, vari tipi di lozioni più specifiche tra cui scegliere, a seconda delle proprie esigenze:  purificanti per la pelle grassa, antiage per contrastare i segni del tempo con il collagene, schiarenti in caso di macchie della pelle etc…. 

E’ meglio il tonico o la lozione?

Sono prodotti diversi con utilizzi diversi, volendo possono convivere nella nostra skin care quotidiana. E’ però utile comprenderne le caratteristiche per usare al meglio questi nostri alleati nella cura del viso.

Il tonico è un liquido che passiamo sul viso con un dischetto in cotone, volendo di tipo lavabile e riutilizzabile. Completa la pulizia della faccia e del collo dopo il latte detergente, l’acqua micellare o le salviette struccanti. Svolge un’azione astringente verso i poli dilatati ed è anche impiegato per decongestionare la pelle arrossata

La lozione, invece, entra in gioco nel passaggio successivo, dopo la detersione quotidiana. La lozione viso precede l’applicazione della crema idratante o antirughe, volendo anche del siero, prepara così al meglio la pelle a ricevere questi trattamenti di bellezza e salute. Ha una consistenza maggiore del tonico e penetra più in profondità.

Che differenza c’è tra lozione e siero?

Innanzitutto la consistenza: la lozione per il viso è meno densa del siero. Diverso è anche il momento dell’applicazione: la lozione va applicata prima del siero, anche allo scopo di enfatizzarne i benefici preparando la pelle. La lozione, inoltre, si stende sull’intero viso e collo, mentre l’applicazione del siero viso si focalizza su alcuni punti specifici più bisognosi di questo booster (un classico è il contorno occhi).

Come si applica la lozione viso?

Sappiamo che la beauty routine orientale presta attenzione a ogni singolo gesto e ci insegna a prenderci tutto il tempo necessario per il rito della cura della pelle. Vediamo, quindi, come darsi la lozione per massimizzarne gli effetti e avere un viso luminoso da mattina a sera.

Le lozioni hanno consistenze leggermente diverse, a seconda che siano liquide, in spray o gel.

Per le lezioni più corpose possiamo usare direttamente le dita, o per meglio dire, i polpastrelli magari riscaldati se siamo in inverno. Partiamo dal collo poi proseguiamo su tutto il viso picchiettando delicatamente, in modo da favorire l’assorbimento in profondità stimolando anche il microcircolo. 

La lozione spray può essere lasciata asciugare naturalmente, a meno che la pelle sia molto secca faticando ad assorbirla e in questo caso possiamo rimuovere l’eccesso con una salvietta. 

Per la lozione liquida possiamo ricorrere al dischetto, se lo troviamo pratico da usare, sempre con leggeri tocchi per tamponare delicatamente la pelle di collo e viso. 

L’acqua termale: a cosa serve?

L’acqua termale è una soluzione naturale, imbottigliata direttamente alla fonte e con trattamenti ridotti così da preservarne la presenza di vitamine, oligoelementi e sali minerali. 

Solitamente utilizziamo l’acqua termale spray, particolarmente comoda e utile per  rinfrescare immediatamente la pelle, ma anche per idratarla, rimuovere il trucco o fissare il make-up. E’ utile, inoltre, per riattivare il micro circolo, contribuendo a prevenire o contenere i problemi legati alla cellulite, oltre che per la cura dei capelli. 

In estate è sufficiente qualche spruzzata su viso e collo (con lo spray alla distanza di una trentina di centimetri) per percepire immediato sollievo e senso di freschezza. Nei mesi invernali completa la beauty routine di pulizia del viso, fondamentale per concedergli l’idratazione necessaria a protezione dal freddo. 

Qualche spruzzata di acqua termale è benefica anche sui capelli, in particolare se sono grassi e in quel caso sono indicate le acque sulfuree o solfate. 

Per contrastare la cellulite, invece, possiamo puntare sulle acque salsobromiche che agiscono sul sul microcircolo venoso e svolgono un’azione drenante.

Da ricordare, infine, le acque termali utilizzate per la pulizia di naso e gola, rimedi naturali per liberare il naso chiuso e fluidificare il catarro. Possiamo, inoltre, impiegarle nella pulizia quotidiana del naso che è un filtro essenziale,  molto efficiente nel  bloccare sporco e smog, pertanto, meritevole di un’adeguata manutenzione.